My JavaScript book is out! Don't miss the opportunity to upgrade your beginner or average dev skills.

Thursday, July 16, 2009

[IT] ri-italia.it, parere veloce veloce

Come benvenuto abbiamo una pagina dal leggero peso di 588Kb, per un'immediata impressione di lentezza pachidermica ed un loading time da 1 minuto e 13 secondi su un totale di 72 inutili richieste.

Se togliamo le immagini, le immagini appese in seguito via jQuery e/o plugins, e il filmatone flash che non poteva mancare, praticamente è una pagina bianca: perchè noi italiani non abbiamo niente da dire, basta mostrare la faccia e la firma del nostro presidente per far si che chiunque possa capire al primo sguardo di che pasta è fatta l'italia odierna.

Pratiche stra note per ottimizzare il sito nemmeno una, in compenso una sfilza infinita di javascript per jQuery più non so quanti plugins tutti usati su un file unico per un evento onReady che farebbe piantare i PC più datati non appena la pagina è stata caricata. (per i trolls: c'è il mio nome nei sorgenti di jQuery quindi so di cosa sto parlando)

Stesso discorso per i css: a quanto pare siamo così avanti che YUI Compressor in build sia per l'unico javascript che per l'unico CSS, ad eccezione dei due per IE6 ed IE7, era chiedere troppa tecnologia ... tanto più che la sfilza di css e js è sistematica, qualunque pagina stiamo navigando.

Questo in aggiunta all'ammontare imbarazzante di "immagini ed immaginine", più il filmatone flash, più tutti i commenti nella pagina degni del framework più superficiale incapace di rimuovere commenti assolutamente inutili e per di più con tempi ridicoli, se quelli sono i tempi (0.4 secondi per un unico modulo da quattro immagini in croce ... complimenti per il framework utilizzato) servono a ricordarci quanto la situazione ADSL in Italia sia ridicola con una penetrazione ancora insufficiente.
Ma a noi che stiamo bene non ce ne può fregare di meno!

Con questo Welcome, il tasto in fondo con scritto Accessibilità l'ho evitato in pieno poichè non c'è bisogno di arrivare a cliccarlo per capire che il contenuto della pagina accessibilità avrà probabilmente la dicitura:


Accessibilità
Stiamo cercando di comprendere meglio cosa diavolo significhi.



e niente altro, dato che persino Magic Italy, la rivista, suppongo pensata per il resto del mondo, richiede flash player, senza navigazione tab based, e anch'essa ovviamente pesantissima.

Dato che c'erano dei testi oltre al PDF e le immagini dei PDF da mostrare in modo così advanced, potevano metter i testi nel sito in modo da essere facilmente letti ed indicizzati anche da motori di ricerca stranieri? utopia

Vado su Marche, la mia mata regione, e noto subito che le sotto sezioni non sono indicizzate a modo (briciole inutili) se non nella mappa del sito ... e vabbèh, almeno quella!
Filmatone solito in flash ed un avviso prima di mostrarlo: per vedere questo filmato devi installare il seguente plug-in Adobe Flash player ... vado quasi per clickare quand'ecco che il filmatone appare ... meglio così, ce l'avevo già!

La descrizione non è legata al filmato, comunque grazioso.
Siccome vivo e lavoro qui a Londra mi son detto: proviamo la versione inglishhhhh ... clicko inglishhhh ed ecco che riappare l'avviso di prima, ovviamente sempre in italiano:
per vedere questo filmato devi installare il seguente plug-in Adobe Flash player ... Excuse Me?
Almeno il resto sembra essere in inglese, ma anche dopo questa visita veloce, Accessibilità è ancora una parolona grazie ad errori così banali impensabili con 10 milioni di euro come commissione.

Siccome continuo a vedere in Firebug, il fantastico plugin per il browser Firefox, che il template di testata è praticamente statico mi domando: ma porca miseria già che non hanno usato i giusti headers sopra un unico file per agevolare almeno il caching di tutti quegli scripts tramite un unico file, mi fai vedere che diavolo modificano tutti questi files?

javascript:(function($,r){window.$=function(){r=$.apply(null,arguments);alert(r.length);return r}})($);


Copiando ed incollando questo banalissimo script sulla barra degli indirizzi mentre la pagina sta caricando e dopo che jQuery è stata scaricata (al primo script tag caricato dopo jQuery ne siamo praticamente certi) avrete un alert per ogni chiamata alla libreria e/o plug-in utilizzato.
Ebbene, tutti quegli zero che vi si pianteranno davanti uno dopo l'altro sono l'insieme degli inutili plug-in messi li "per fare mucchio" e per creare un unico file di gestione client qualunque sia la pagina.
In soldoni, non avendo utilizzato pratiche comuni di speed up, e qualunque tool serio ve lo può dimostrare e spiegare, ancora mi chiedo se a creare il sito sia stato un team di webbisti della domenica o se ci sia qualche ingegnere con carenze tecniche a dirigere questo team.

Conclusione


Non riesco a capire se sia meglio o peggio dell'altro ma sicuramente è tecnicamente più semplice (di qui tempistiche più normali).
Meno sezioni, meno sotto sezioni, meno contenuti, credo stesse immagini probabilmente ri-sfruttare, che andrebbe anche bene, ma una serie di pratiche non dico amatoriali ma poco ci manca ... tutto questo non giustifica un investimento di 10 milioni di euro, opinione assolutamente personale.

Personale non è invece il report di Web Page Analyxer:

Download Times*
Connection Rate Download Time
14.4K 940.07 seconds
28.8K 493.13 seconds
33.6K 429.29 seconds
56K 276.05 seconds
ISDN 128K 116.59 seconds
T1 1.44Mbps 52.31 seconds


Analysis and Recommendations



  • TOTAL_HTML - Congratulations ... e ti credo, come ho già detto ci sono zero contenuti da indicizzare

  • TOTAL_OBJECTS - Warning!

  • TOTAL_IMAGES - Warning!

  • TOTAL_CSS - Warning!

  • TOTAL_SIZE - Warning!

  • TOTAL_SCRIPT - Warning!



Questa volta i nomi degli autori/responsabili li abbiamo?

P.S. Bisogna essere obiettivi su un fatto reale: Magi Italy è lo slogan più azzeccato della storia.
Come facciamo sparire i soldi noi, nemmeno David Copperfield ci riesce!

10 comments:

Valentino Aluigi said...

hehe! dai, rallegriamoci (per non piangere) che almeno ad ogni nuovo tentativo ce n'è da ridere..

io non ci credevo, sono andato a guardare, ci sono 12 file javascript caricati nell'header.. :D

adesso aspetto di leggere le varie recensioni, dove ogni esperto di settore ci troverà le sue comiche nefandezze

c'è una cosa però che apprezzo di questo sito: la favicon!

che roba ragazzi..

cobra90nj said...

è solo una demo del portale...

Andrea Giammarchi said...

... che fa capire quanto sia già partito male. Ciò di cui ho parlato non richie tempo di implementazione, sono le basi di un portale.
Comunque sia, a maggior ragione questo post: sperando che la vesione finale non sia la fiera del superfluo o inutile.

Poi vediamo quanto reggerà la scusa che sia una demo ...

ralf57 said...

Non riesco a capire se è stato realizzato con qualche CMS oppure....no

Anonymous said...

meno dettagliatamente, ma anche io abvevo notato qualcosa che non va...

http://blog.html.it/15/06/2009/italia-si-italia-nola-strage-dei-loghi/#comment-79945

Giovanni said...

Non posso che darti ragione ... hai notato inoltre che i serizi diciamo evoluti, quali mappe e ricerca, rimandano a servizi di telecom design / pagine gialle su un sito di proprieta` di telecom design? anche il meteo rimanda direttamente al sito dell'aereonautica, ma quello ci puo` stare gia` di piu`.

Valentino Aluigi said...

@ralf57 credo che sia stato realizzato col framework php Symphony, se noti appena entri ti salvano un cookie di sessione con quel nome

non l'ho mai usato ma dovrebbe essere un buon framework...

vi consiglio, se non l'avete letto, l'articolo di Mantellini: http://www.mantellini.it/?p=6966

Andrea Giammarchi said...

che io sappia sumfony lavora(va?) su prototype ... quindi o è stato configurato male, oppure mi rimangio ciò che pensavo di symfony. Ma ancora, 10 milioni di euro ed usano uframework free? In tal caso quel sito si faceva in una settimana per anche meno ... sempre più perplesso!

guineja said...

sarebbe stato meglio un disegno fatto a gessetti, scansionato e appiccicato al monitori :-D

Mario said...

Condivido la tua analisi tecnica Andrea, aggiungerei che da un punto di vista dell'usabilità e dell'organizzazione dei contenuti siamo ai livelli di un sito amatoriale fatto in casa.
Basti vedere il menù di navigazione principale, dove alcuni link aprono siti esterni e dove grosse macro sezioni del sito, proprio non esistono.

Ma quando mai un sito di promozione turistica così importante non deve avere una navigazione facile accessibile ed usabile?

E di una struttura facile da indicizzare sui motori? Ne vogliamo parlare?